Indice glicemico per la perdita di peso, Indice glicemico: che cos'è e come abbassarlo | selendj.it | Inizia a dimagrire

Indice glicemico per la perdita di peso

Indice glicemico: che cos’è e come abbassarlo

Cosa succede quando mangio carboidrati? Quando i carboidrati vengono digeriti dallo stomaco, gli amidi e gli zuccheri contenuti, vengono trasformati dal fegato in glucosio.

È lui il principale responsabile di quel senso di stanchezza che si prova dopo certi pasti, e se prodotto in grande quantità, viene immediatamente accumulato nelle riserve di indice glicemico per la perdita di peso, come deposito. Quindi il termine indice glicemico si riferisce alla capacità dei carboidrati contenuti negli alimenti di innalzare la glicemia nel sangue.

E il troppo glucosio nel sangue spalanca le porte al picco glicemico, la prima causa della tua fame nervosa. Per renderti conto di che numeri importanti parliamo, guarda la tabella che trovi in fondo alla pagina che potrai scaricare e consultare quando ti è più comodo. Quindi, se il livello di glucosio nel sangue aumenta di colpo, la glicemia sale alle stelle troppo velocemente.

Benefici degli alimenti a basso indice glicemico

Ecco il picco glicemico. Capito il meccanismo perverso? È questa quindi la causa della fame nervosa. Se sei a dieta e vuoi perdere peso, ti consiglio di stare momentaneamente alla larga dai carboidrati semplici, e usare con molta moderazione quelli complessi, che hanno un indice glicemico medio basso.

modo migliore per perdere 30 kg di peso perdere grasso oltre i 60 anni

Come controllare la fame nervosa Questo è quello che succede al tuo organismo tutte le volte che ingerisci dei carboidrati. Quindi, se vuoi dimagrire, o stai seguendo una dieta, evita di assumere cibi con un alto indice glicemico, se non vuoi dover lottare con la sensazione perenne di fame già devi concentrare tutte le tue energie sul rispettare la dieta, litigando con cibi sconditi, dosi microscopiche,… Non complicarti la vita!

perdita di peso della roccia exante perdita di peso 7 settimane

Parti da questa semplice regola e vedrai che la sensazione di fame passerà. Ovvero, proverai più a lungo la sensazione di sazietà. I cibi a basso indice glicemico infatti rilasciano più lentamente lo zucchero nel sangue, mantenendo stabile il livello di insulina. Quindi, nessun picco, nessun crash, niente di niente.

I cibi integrali, pasta e riso, i legumi, le mele, le pere, le verdure, la frutta secca.

Introduzione

Pensa: le arachidi hanno solo 14 di indice glicemico. Scarica la tabella in fondo alla pagina per scoprire i cibi a basso indice glicemico.

Gli alimenti sono classificati su una scala da 0 a Solo gli alimenti e le bevande che contengono carboidrati sono classificati, in quanto hanno il maggiore effetto sulla glicemia. Medio: da 56 a mais dolce, banane, ananas crudo, uva passa e alcuni tipi di gelato.

A metà pomeriggio quando sei in calo glicemico, non catapultarti alla macchinetta per comprare la prima merendina tutta grassi, fai uno spuntino con della frutta secca. Una manciatina di noci, mandorle e nocciole. La fame passerà immediatamente e arriverai a cena senza problemi. Ecco i principali effetti positivi: — Ne risente tutto il fisico che risulta più tempo per perdere grasso corporeo. Ci si sente più reattivi, più tonici, forti e prestanti.

i pesi ti fanno perdere peso perché non dovresti perdere peso

Non solo se si vuole dimagrire, ma anche semplicemente per stare bene con se stessi e con il proprio corpo. Abbiamo visto che è importante imparare a gestirlo, saper scegliere i cibi a basso IG per evitare i picchi glicemici e mantenere costante il livello di insulina e di zucchero nel sangue.

Conclusioni: perché è importante abbassare l’indice glicemico

E ora non ti resta che mettere in pratica i nostri consigli e cambiare la tua alimentazione, per raggiungere i tuoi indice glicemico per la perdita di peso. Se poi avrai voglia di condividere con noi di Mi metto a dieta la tua esperienza, noi saremo felici di conoscere la tua storia.

Per approfondire.

pubblicazioni