Perdita di peso e prolasso dellutero

perdita di peso e prolasso dellutero

Prolasso uterino: sintomi, cause e intervento - Farmaco e Cura

Si raccomanda, quindi, di rivolgersi al medico ginecologo non appena i sintomi si manifestano in modo più evidente. Esse consistono in ulcere vaginali e prolasso di altri organi pelvici. L'ulcera vaginale si verifica nei casi di prolasso più gravi, in cui l'utero fuoriuscito irrita, per sfregamento, le pareti della vagina. I prolassi di altri organi pelvici, come la vescica cistocele o la porzione rettale dell'intestino rettocelesi verificano, invece, per la fragilità del pavimento pelvico.

Spesso, questi disturbi sono considerati delle patologie associate, poiché le cause scatenanti sono le medesime. Diagnosi La diagnosi di prolasso uterino si esegue con un esame pelvico.

Prolasso, le forme più lievi si curano con la riabilitazione del pavimento pelvico

Mediante uno speculum e con la paziente in posizione sdraiata, il ginecologo esamina il canale vaginale e la posizione dell'utero. Inoltre, chiede alla sofferente se, sedendosi, avverte un movimento delle viscere. Questo dettaglio è importante, per capire se si tratta di prolasso uterino grave.

Lo specialista, inoltre, valuta la forza muscolare del pavimento pelvico. Tale analisi consiste nel far contrarre i muscoli pelvici alla paziente, come per bloccare il flusso di urina; se la risposta è negativa, vuol dire che il pavimento pelvico si è indebolito. Le domande riguardano il grado di dolore avvertito e quanto questo condizioni la vita delle pazienti.

Prolasso utero: Cause, sintomi e trattamenti | Prof. Mauro Cervigni

L'esame perdita di peso e prolasso dellutero, infatti, è più che esaustivo. Terapia La scelta della terapia più adeguata per un prolasso uterino dipende, principalmente, da: Gravità del caso sotto esame Prolasso di altri organi pelvici, in particolare vescica e intestino retto Nei casi di lieve entità, non è necessario un trattamento specifico; viceversa, nei casi più gravi, l'intervento terapeutico diventa indispensabile.

In simili circostanze, si sceglie, inizialmente, un trattamento non chirurgico e se ne osservano i risultati; se non emergono benefici, si è costretti a ricorrere alla chirurgia, in particolare se la paziente è soggetta a complicazioni. Lo specialista raccomanda, soltanto, di mettere in pratica alcune contromisure, in grado di mantenere stabile il disturbo o, nei casi più fortunati, di farlo regredire.

Così con la fisioterapia possiamo frenare il prolasso

Il rimedio principale consigliato è la pratica costante degli esercizi di Kegelche servono a rinforzare i muscoli del pavimento pelvico.

Gli altri rimedi consistono nella riduzione del peso corporeonel caso di donne in sovrappesoe nell'evitare il sollevamento di oggetti pesanti. La messa in sono grasso come perdere peso di questi comportamenti è fondamentale se si vuole mantenere costante la situazione.

In caso contrario, le probabilità di un peggioramento del prolasso uterino aumentano notevolmente. Rimedi non chirurgici Cos'è e a cosa serve?

perdita di peso e prolasso dellutero

Il pessario È un anello di gomma,o di plastica, che va inserito nella vagina. Serve a bloccare il prolasso degli organi pelvici, che sovrastano la vagina. Lo specialista insegna alla paziente come pulirlo e come applicarlo.

Prolasso utero-vaginale: qual è il trattamento indicato?

Esistono pessari di misura diversa, in base alle esigenze. Perdita di peso e prolasso dellutero estrogeni La menopausa determina una riduzione della produzione di estrogeni. Il loro calo indebolisce la muscolatura pelvica. Pertanto, con l'assunzione di estrogeni di sintesi, si rinforzano i muscoli del pavimento pelvico, allo scopo di bloccare il prolasso degli organi pelvici.

Queste contromisure terapeutiche servono ad alleviare i sintomi, ma il loro uso è temporaneo. Molto spesso, infatti, si ricorre ad esse per un tempo definito, in attesa dell'intervento chirurgico risolutivo, perché potrebbero avere effetti collaterali.

Per esempio, l'utilizzo prolungato del pessario irrita la cavità interna della vagina. Si consiglia, anche in tali circostanze, di praticare gli esercizi di Kegel, controllare il peso corporeo ed evitare il sollevamento di carichi pesanti.

  • Prolasso: cause, sintomi, trattamento in un centro d'eccelenza a Roma
  • Prolasso pelvico, l'incontinenza può essere un sintomo

Le possibili procedure d'intervento sono due: Isterectomia Sospensione dell'utero L'isterectomia consiste nella rimozione dell'utero. Un primo metodo prevede l'incisione dell'addome.

perdita di peso e prolasso dellutero

Un secondo metodo si realizza attraverso la via vaginale. Il terzo e ultimo approccio, infine, si svolge per via laparoscopica minimamente invasiva. La sospensione dell'utero, invece, consiste nel riportare l'utero nella sua posizione originaria e nel rinforzare, mediante un trapianto di tessuto o grazie a del materiale sintetico, i legamenti del pavimento pelvico indebolito.

Prolasso utero

La scelta di una procedura, piuttosto che dell'altra, dipende dal caso in esame e dall'esperienza del chirurgo nella pratica delle diverse tecniche operative. In questi frangenti, in attesa di una gravidanza o che quest'ultima venga portata a termine, si ricorre all'uso del pessario.

perdita di peso e prolasso dellutero

Prognosi e prevenzione La prognosi di un prolasso uterino dipende da caso a caso. In queste condizioni, il pessario rappresenta un rimedio temporaneo, mentre l'intervento chirurgico diventa una necessità. Ecco, nel riquadro, alcune misure preventive: Pratica costante degli esercizi di Kegel, per il rinforzo del pavimento pelvico Prevenire la stitichezza, con una dieta ricca di fibre Evitare di sollevare pesi nel modo errato Curare la tosse cronica, se presente, e non fumare Perdere pesose si è in sovrappeso Autore.

pubblicazioni